castello-bracciano-01-p2zpd13wvesnabunyd04uoprcaogkhak351ivajtdo

I luoghi “segreti” del lago Bracciano

A PARTIRE DA € 40

Nella Maremma Laziale ai confini con l’Agro Romano, sorge, a soli 50 km da Roma, un territorio ricco di tesori naturalistici che si uniscono a preziosi resti archeologici, affascinanti borghi medievali e ricchi luoghi d’arte per regalare al visitatore un’esperienza indimenticabile.
Lago di Bracciano
Il Lago di Bracciano, noto anche con il nome di Lago Sabatino, ha origine vulcaniche, è circondato dai Monti Sabatini e sorge a circa 50 km di distanza da Roma e Viterbo. Con i suoi 56,5 km² di estensione il Lago di Bracciano è l’ottavo lago italiano e il secondo del Lazio dopo quello di Bolsena.
Nei pressi del Lago di Bracciano sorge il delizioso Lago di Martignano, anch’esso di origine vulcanica. Entrambi gli specchi d’acqua dal 1999 fanno parte del Parco Regionale di Bracciano Martignano, un’area protetta che si estende per oltre sedicimila ettari e custodisce tesori preziosi dal punto di vista naturalistico, storico e culturale. Il lago di Bracciano è anche meta ideale per gli appassionati di sport d’acqua e non solo: sulle sue acque è infatti possibile praticare canoa e vela e si possono effettuare immersioni subacquee mentre il territorio circostante è perfetto per gli amanti del trekking o delle escursioni in bicicletta. In una giornata è possibile compiere il giro del lago per visitare gli affascinanti borghi che sorgono lungo le sue coste: Bracciano appunto, Anguillara Sabazia e Trevignano Romano.
Il castello di Bracciano.
A Bracciano imperdibile una visita al Castello Odescalchi, tra le più belle e possenti dimore rinascimentali di tutta Europa, aperto al pubblico dal 1952.
Un luogo pieno di fascino, di storia e magia in cui è possibile tornare indietro di sei secoli, per immergersi in un’atmosfera d’altri tempi, tra sale sapientemente arredate, preziosi dipinti, antiche armi, splendidi dipinti e le corti esterne, con i loggiati, i camminamenti di Ronda e i meravigliosi
giardini.
Il Museo Storico dell’Areonautica
Il Museo Storico dell’Areonautica ha sede nell’Idroscalo di Vigna di Valle, lì dove nel 1904 fu impiantato il primo Cantiere Sperimentale Aeronautico.
Qui volò nel 1908 il primo dirigibile militare italiano; successivamente divenne Centro Sperimentale per gli idrovolanti e per l’armamento navale, per poi diventare sede ufficiale dell’88° Gruppo Caccia Marittima e, dopo il 1945, del Comando del Soccorso Aereo con l’84° Gruppo Idrovolanti.
Oggi in una cornice che ha lasciato intatte le strutture di un tempo, il Museo Storico dell’Aeronautica Militare raccoglie nei suoi 13000 metri quadrati di superficie espositiva, 80 velivoli e un’ampia collezione di motori e cimeli aeronautici grazie ai quali è possibile ripercorrere la storia del volo militare in Italia.
Anguillara
Anguillara Sabazia è una delle perle che sorgono lungo la costa del lago di Bracciano; il borgo prende il nome da un’antica villa di epoca romana, detta “Angularia”, per la sua posizione, nel punto in cui si formava appunto, un angolo retto. Il paese è stato a lungo legato alla famiglia degli Anguillara e conserva ancora oggi un centro storico di impronta medievale che attrae numerosi visitatori. Da non perdere una sosta nella piazzetta del belvedere che ospita la nota “Fontana delle Anguille”, uno dei simboli della cittadina lacustre, la Chiesa della Collegiata, il Palazzo Baronale,
oggi sede del Comune e la Chiesa dell’Assunta che custodisce preziosi dipinti quattrocenteschi. 

INCLUSO

ESCLUSO

Informazioni utili

  • L’escursione è garantita al raggiungimento minimo di 4 partecipanti
  • Il punto di incontro e l’orario di inizio sarà concordato al momento della prenotazione.
  • Si raccomanda di essere al punto di incontro almeno 15 minuti prima dell’orario di partenza.
  • E’ possibile cancellare senza penali fino a h 48 prima dell’inizio della visita.
  • La capienza della visita è ridotta, secondo quanto previsto dalle vigenti normative di sicurezza COVID 19, volte a garantire il distanziamento. Saranno inoltre previsti tutti i dispositivi individuali e le misure di prevenzione rischio COVID 19 in vigore al momento della prenotazione quali utilizzo mascherine e misurazione della temperatura.
  • In Estate si consiglia di portare con sè un cappello, occhiali da sole,  scarpe comode e giacca antivento.  In Primavera e/o Autunno si consiglia di portare con sé cappello giacca antivento, felpa, scarpe comode, occhiali e crema solare. Si raccomanda a tutti gli esploratori di avere rispetto dell’ecosistema e, perciò, non gettare tracce o residui di spazzatura.
  • ulteriori dettagli  saranno forniti a prenotazione avvenuta.